TV

Dottore chitarra occhialiQuanto segue è stato suggerito da tre fatti avvenuti nello spazio di una settimana: la messa in onda su Rai4 del primo episodio della nona stagione di Doctor Who; la programmazione in sala dello speciale natalizio di Sherlock e l'inopportuna morte di Alan Rickman.

progressivi1Quando capita di guardarsi alle spalle e considerare la cultura italiana nel periodo cha va dagli anni cinquanta all'inizio degli anni ottanta capita spesso di essere presi da sentimenti contrastanti: ammirazione, rimpianto e una vaga e sorda rabbia per quell'abitudine collettiva ad arrivare prima degli altri per poi restare in stallo, lasciarsi superare e arretrare spaventati da tanto ardire. 

SagaSono il grado zero dello spettatore seriale. A dispetto delle teorie sulla serialità televisiva io sto ancora al feuilleton ottocentesco ovvero cerco intrattenimento, non necessariamente scadente ma comunque poco impegnativo. A volte mi affeziono ai personaggi e ci patisco un po', ma per lo più mi annoio. Mi annoio facilmente. Mi annoio tanto.

transparentÈ autunno. Io lo so bene e non perché le foglie si tingano di qualche romantica sfumatura aranciata, ma perché iniziano le serie televisive nuove! YES!

Quest’oggi scrivo per rendere pubblico un servizio che fornisco a pochi, ma affezionati clienti ormai da anni: La Guida Per Riconoscere I Propri Santi Televisivi.